Carica Pagina...

Bonus per dispositivi di protezione e sanificazione

Alcune spese di sanificazione godono di credito nel Decreto Cura Italia

Alcune spese sostenute in questa fase di emergenza possono godere del credito di imposta introdotto dal Decreto Cura Italia.

 

La fase due, per essere effettiva e non tradursi in una parentesi tra due emergenze sanitarie, deve poggiarsi su una serie di strumenti e requisiti fondamentali per garantire la sicurezza delle persone, che siano al lavoro, a fare la spesa, a tagliarsi i capelli.

 

Le spese per la dotazione di sicurezza però rischino di non essere una passeggiata, ma per fortuna, nel decreto Cura Italia è previsto lo strumento del Credito di Imposta.

Il decreto legge n. 18/2020 prevede un’agevolazione fiscale per incentivare la sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro per contenere l’emergenza da Covid-19.

 

Il successivo decreto n. 23/2020 estende l’agevolazione per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale e sicurezza, per proteggere i lavoratori dall’esposizione ad agenti biologici e per garantire la distanza di sicurezza tra le persone.

 

I titolari di attività economica potranno quindi usufruire di un credito d’imposta del 50% delle spese sostenute per evitare il contagio da Coronavirus. Il credito non potrà comunque superare i 20.000 euro e avrà un tetto complessivo di 50 milioni di euro per il 2020.

 

A breve, grazie a un apposito decreto del Ministero dello Sviluppo Economico, saranno stabiliti i criteri e le modalità di applicazione del credito.

 

Per conoscere quali tecnologie di Kerberos godono del bonus fiscale del Cura Italia scrivi a sales@kerberos.energy

 

© 2019 Kerberos. Tutti i Diritti Riservati | MaggioDOMO è un marchio registrato di Kerberos S.r.l. - P.IVA - C.F. 03929170284 - R.E.A. 348334 - C.C.I.A.A. 03929170284 - Capitale Sociale € 100.000,00 i.v. - Privacy Policy - Cookie Policy